Menu

Sul tema, la Costituzione italiana è sempre stata chiara: la salute è un diritto e va garantito all’intera collettività.

Il 23 dicembre del 1978 con una Legge votata dall’85% del Parlamento (Legge n. 833 del 23 dicembre 1978), nasce in Italia il Servizio sanitario nazionale pubblico basato sull’universalità dell’assistenza sanitaria, sulla solidarietà del finanziamento attraverso la fiscalità generale e sull’equità di accesso alle prestazioni.

Da questo momento, la storia della sanità pubblica si intreccia saldamente con le fondamenta costituzionali del nostro Paese, con la sua crescita civile e democratica e il suo sviluppo economico e sociale. Questo percorso prosegue con la costituzione del sistema delle  aziende per favorire l’efficienza e la managerialità della gestione e con la previsione dei Livelli Essenziali di Assistenza (LEA) per garantire l’uniformità delle prestazioni su tutto il territorio nazionale.

Il Servizio sanitario nazionale italiano si sostanzia di valori fondamentali e di notevoli punti di forza riconosciuti negli anni da diversi organismi internazionali come l’Organizzazione mondiale della sanità e l’Ocse.

Godere di questo diritto equivale a beneficiare di tutti i servizi di previdenza messi a tutela della salute, in Italia che tu sia un cittadino italiano, europeo o straniero poco importa: hai diritto alla salute, a prescindere dalla tua cittadinanza.

Cittadini italiani, residenti in Italia, familiari a carico di un lavoratore con contratto in Italia, pensionati italiani residenti all’estero possono godere dell’assistenza sanitaria prestata dal servizio sanitario nazionale che risulta per la quasi totalità gratuito, o a carico dell’avente diritto per una minima parte, il “ticket”.

Per i cittadini italiani, residenti stranieri e soggetti con permesso di soggiorno iscriversi al Servizio Nazionale è obbligatorio, così da poter usufruire di tutti i servizi di previdenza.

I documenti utili per l’atto sono:

  • documento d’identità valido;
  • codice fiscale;
  • certificato di residenza o autocertificazione;
  • per i neonati: codice fiscale e certificato dello stato di famiglia aggiornato.

A iscrizione effettuata verrà rilasciata la Carta Regionale dei Servizi, che oltre a permettere la scelta del proprio medico di base, deve essere mostrata ogni talvolta che si accede a prestazioni del SSN e in caso di spostamento all’estero. La Carta Regionale dei Servizi denominata CRS ha triplice validità:

  • tessera sanitaria;
  • tessera Europea di Assicurazione Malattia;
  • codice Fiscale.

Il SSN offre al servizio di tutti i cittadini tre Livelli Essenziali di Assistenza, nonché prestazioni sanitarie statali ispirate dall’unione di due principi: efficacia e solidarietà.

  • Assistenza sanitaria in ambienti di vita e lavoro: attività di cura rivolte sia ai singoli che alle collettività.
  • Assistenza distrettuale: le mansioni svolte dai servizi sanitari diffusi sul territorio.
  • Assistenza ospedaliera: dal pronto soccorso al ricovero in struttura, dal day hospital a centri di riabilitazione, e così via.

Quali sono le regole d’iscrizione al SSN per gli stranieri?

I cittadini stranieri con regolare permesso di soggiorno possono iscriversi al SSN rivolgendosi all’azienda sanitaria del proprio Comune di residenza anagrafica, o di domicilio se non ancora residenti in Italia. Una volta inseriti nei sistemi di tutela anche i familiari a carico potranno beneficiare dello stesso diritto all’assistenza di cui gode un cittadino italiano.

A differenza, i cittadini stranieri senza permesso di soggiorno non hanno accesso all’iscrizione, ma possono utilizzare in caso di emergenza o per cure sanitarie essenziali la tessera STP: Straniero Temporaneamente Presente.

Il servizio nazionale italiano è considerato uno dei più completi ed efficienti a livello mondiale ma nella realtà è noto che non è proprio così, infatti per esempio, rivolgersi a cardiologi, fisioterapisti, oculisti, ecc. per le quali va comunque pagato il ticket, comporta spesso tempi di attesa molto lunghi, pertanto è sempre in crescita la richiesta di prestazioni presso strutture private con inevitabile crescita dei costi a carico del cittadino.

Come possiamo aiutarti?

Se sei alla ricerca di una sicurezza in più per te o per la tua famiglia, con le nostre coperture assicurative sanitarie, puoi contare sulla disponibilità h24 di un medico specialista, qualsiasi sia la natura dell’imprevisto: dall’infortunio alla malattia. Quindi stipulare un’assicurazione sanitaria permette di farsi curare privatamente da un professionista, ottenendo la prestazione immediatamente con il rimborso totale o parziale dei costi.

Oggi l’agenzia Centro Canciani Assicurazioni è in grado di poterti consigliare le coperture migliori sul mercato, gestendo innumerevoli compagnie e vantando un’esperienza consulenziale tramandata da generazioni, siamo presenti sul mercato da oltre 70 anni, chiamaci per chiederci un preventivo.