Menu

Cos’è e cosa copre la polizza sanitaria?
Una polizza sanitaria non è altro che una copertura assicurativa che va a risarcire l’assicurato nel caso di spese mediche improvvise, ricoveri in cliniche e ospedali, visite ed esami diagnostici.
In genere, infatti, questo tipo di polizze coprono le spese sostenute per:

  • Accertamenti diagnostici e/o visite specialistiche;
  • Periodi di degenza in strutture sanitarie pubbliche o private con o senza intervento chirurgico;
  • Cure fisioterapiche e di riabilitazione;
  • Assistenza domiciliare e/o trasporti conseguenti a infortuni e/o ricoveri;
  • Acquisto di medicinali successivi ad un intervento;
  • Acquisto di lenti correttive e/o occhiali da vista legati ad una patologia oculistica accertata.

Come funziona la polizza per malattia
Non esiste un unico tipo di assicurazione per malattia, ma tante, dunque anche il funzionamento di queste polizze può essere diverso, non solo da compagnia a compagnia, ma anche a seconda del contratto che andrai a sottoscrivere.
Per rendere le cose più chiare e semplici, possiamo raggruppare la polizza sanitaria in tre gruppi:

  • Polizze sanitarie individuali a rimborso.
  • Polizze sanitarie individuali con indennizzo.
  • Polizze sanitarie collettive.

Cosa copre una mutua privata?
Le mutue private(società di mutuo soccorso) come si riflettono sui piani sanitari integrativi offerti:

  • Scopo di lucro – le società di mutuo soccorso sono enti senza scopo di lucro, che hanno finalità assistenziale e operano sulla base dei principi mutualistici individuati dalla Legge 3818/1886;
  • Vincolo di età – il piano sanitario di tipo mutualistico di norma non ha vincoli di età in ingresso ed il socio resta tale per tutta la vita;
  • Possibilità di recesso – nelle mutue solo il socio può liberamente recedere dal contratto;
  • Esclusione di patologie – le mutue normalmente, dopo un certo numero di anni, includono anche le patologie pregresse;
  • Detraibilità fiscale – la mutua garantisce la detraibilità fiscale (19%) dei contributi associativi fino a un massimo di 1.291,14 euro.

Nella valutazione di un piano mutualistico, oltre agli elementi elencati, invitiamo a prestare attenzione alla gestione economica della mutua che si sta valutando, in quanto da essa dipende l’effettiva capacità di garantirgli nel tempo le prestazioni assicurate.